< Medic Bunker La Verità

06/01/18

BICARBONATO: ecco 30 validi motivi per usarlo ogni giorno!

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
bicarbonato-validi-motivi-per-usarlo-ogni-giorno



Un prodotto che non manca mai, o quasi, nelle nostre case è il bicarbonato di sodio. In genere lo si compra perché “serve a far tante di quelle cose” e in quel “tante” sono compresi i lavoridi pulizia della casa ma anche la possibilità di disinfettare frutta e verdura. Conosciamo però, realmente, tutti i moltissimi usi del bicarbonato? In questo articolo approfondiremo i benefici che il bicarbonato può apportare alla nostra salute.




È vero che oggi molte persone preferiscono affidarsi a specifici prodotti che trovano in farmacia o nel reparto salute del supermercato: se anche voi siete tra questi, vi assicuro che dopo aver letto questo pezzo uscirete di casa diretti non in farmacia ma al reparto prodotti per la casa del supermercato.

Cominciamo con qualche regola basilare. Il bicarbonato non è come la Coca Cola: va assunto con moderazione e in piccole quantità, ma soprattutto con regolarità. È infatti stato dimostrato che un suo consumo frequente aiuta il benessere generale del corpo, perché regola il pH naturale del sangue e riduce il livello di acidità. Sciolto in acqua, il bicarbonato rappresenta uno dei rimedi naturali più antichi e consumati al mondo, compresa la sua capa protegge il nostro organismo da varie malattie.

1) CONTROLLORE DEL COLESTEROLO

Associare acqua minerale e bicarbonato di sodio aiuta anche a ridurre situazioni di alto livello di colesterolo nel sangue, in particolare quello di tipo LDL, il famoso “colesterolo cattivo”. Fate molta attenzione: se soffrite di pressione alta, l’elevato contenuto di sodio del bicarbonato potrebbe causarvi dei problemi. Perciò: take it care!

2) AUMENTA LE PRESTAZIONI FISICHE (SENZA DOPARTI!)

Sappiamo tutti (avrete fatto nella vostra vita una sessione intensiva di sport spero!) che l’acido lattico rilasciato durante l’attività fisica si può accumulare nei muscoli e nelle articolazioni, causando rigidità e affaticamento muscolare.
Per evitare che questo abbassi il nostro rendimento durante le successive prestazioni sportive (il giorno dopo la palestra riuscite a muovervi?), una buona soluzione può essere un bicchiere bicarbonato di sodio diluito in acqua. Riduce l’acidità e quindi anche i vostri dolori.

3) CONTRO LA GOTTA E I PROBLEMI ARTICOLARI

Anche la gotta e l’artrite (soprattutto croniche) originano da altissimi livelli di acido urico nell’urina e nel sangue.
Cercate una soluzione? Basta, anche in questo caso, un bicchiere di acqua con il bicarbonato: questo regolerà il pH del sangue e diminuirà la concentrazione dell’acido.

4) CONTRASTA LE INFEZIONI DEL TRATTO URINARIO

Grazie alla sua capacità di ridurre i livelli di acidità dell’urina, diluire un bicchiere di acqua e bicarbonato di sodio rappresenta un’importante barriera protettiva contro le infezioni del tratto urinario. Provatelo anche come complemento al consumo di acqua e succo di mirtillo: un’altra strategia (forse più gustosa!) per prevenire queste infiammazioni, soprattutto nella loro fase cronica.

5) POTENTE ANTISETTICO

Una caratteristica davvero notevole e inaspettata del bicarbonato di sodio è il suo leggero effetto antisettico, che lo rende molto efficace per contrastare virus e batteri. Proprio per queste proprietà, possiamo usarlo come ingrediente base per i gargarismi in caso di dolore e infiammazione della gola.

6) RIMEDIO CONTRO L'ACIDITA' DEL SANGUE

L’acidità del corpo rappresenta un fattore di rischio per l’osteoporosi, l’artrite e perfino per il cancro. Tenere bassa l’acidità del sangue aiuta a prevenire questi rischi. Con il suo basso costo, un semplice prodotto come il bicarbonato è però uno dei rimedi naturali più efficaci contro l’acidità del sangue. Il suo consumo giornaliero deve essere, però limitato, dal momento che un eccesso potrebbe, al contrario, alcalinizzare troppo il corpo e quindi essere dannoso in altro senso.

7) ALCALINIZZANTE NATURALE

La maggior parte delle nostre abitudini alimentari favorisce il prodursi di una condizione di acidità nel nostro organismo e questo lo espone a diverse malattie.
Grazie alla sua capacità di neutralizzare l’acidità e al suo effetto alcalinizzante, il bicarbonato si è dimostrato un’efficacissima cura naturale che regola il pH del corpo e aiuta a migliorare il nostro stato generale di salute.

8) RIDUCE IL GONFIORE E I GAS NELLO STOMACO

Quante volte dopo una cena particolarmente impegnativa vi siete sentiti appesantiti e gonfi? In genere si ricorre a rimedi farmaceutici (o, addirittura, ci si porta avanti assumendo preventivamente qualcosa). Provate invece a diluire un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua: constaterete che diminuiranno sia il gonfiore che la presenza di gas e sentirete un rapido sollievo in caso di indigestione.

9) ANTIACIDO NATURALE

Dal punto di vista chimico il bicarbonato di sodio è un sale di sodio dell’acido carbonico: è quindi ovvio che le sue proprietà antiacide sono uno dei motivi principali per cui il bicarbonato è presente in tutte le case. Questo ingrediente naturale aiuta infatti a neutralizzare gli acidi gastrici e a prevenire il fastidioso reflusso acido.

10) COMBATTE L’IPERKALIEMIA

ovvero l’eccessiva presenza di potassio nel sangue che provoca battito cardiaco irregolare e nausea. Dietro prescrizione e controllo medico il bicarbonato di sodio può essere iniettato per via endovenosa.

11) CONTRASTA LA CANDIDOSI

Il bicarbonato di sodio essendo un ottimo disinfettante combatte le micosi delle mucose difficili da debellare. E’ efficace contro candidosi del cavo orale o mughetto e vulvovaginiti e candidosi vaginali. Lavande o risciacqui a base della miracolosa polvere bianca disinfettano, contrastano l’acidità e leniscono il prurito.

12) EFFICACE PER INFIAMMAZIONI GENGIVALI

Strofinare le gengive delicatamente con bicarbonato per decongestionare eventuali infiammazioni.

13) USO TOPICO CONTRO HERPES

L’herpes presente nell’organismo tende a manifestarsi nei periodi di eccessivo stress. Preparate una crema con un cucchiaino di bicarbonato e un cucchiaino di succo di limone e applicatela localmente per arginare il diffondersi dell’herpes.

14) MAL DI GOLA, RAFFREDDORE, SINUSITE

Fare risciacqui con acqua e bicarbonato disinfetta la gola mentre suffimigi a base di acqua calda e un paio di cucchiaini di bicarbonato disinfettano le cavità nasali e depurano la pelle dalle tossine.

15) EMORROIDI

Per lenire i disagi dovuti alle emorroidi, fate delle lavande esterne a base di acqua e bicarbonato.

16) CISTITE

E’ sufficiente un cucchiaino di bicarbonato in 1/2 bicchiere d’acqua da bersi 2/3 volte al giorno per riequilibrare l’acidità delle urine.

17) ONICOMICOSI

Le antiestetiche macchie sulle unghie indici di una micosi in atto, possono essere risolte preparando una crema a base di bicarbonato, acqua e tea tree oil (olio di melaleuca) da applicare sulle unghie e lasciare asciugare prima di rimuovere con un pediluvio tiepido.

18) CONGIUNTIVITI E OCCHI IRRITATI

L’esposizione protratta a agenti atmosferici come vento o sole, porta ad un’infiammazione degli occhi che può essere contrastata facendo degli impacchi a base di bicarbonato. Procuratevi un bicchiere d’acqua tiepida dove scioglierete 2 cucchiaini di polvere bianca, imbibite due dischetti di cotone e teneteli sugli occhi per almeno 10 minuti.

19) NAUSEA DA GRAVIDANZA

Il bicarbonato è ottimo per alleviare l’acidità di stomaco durante la gestazione e soprattutto è innocuo per il feto.

20) IGIENIZZANTE DI FRUTTA E VERDURA

1/4 di cucchiaino di bicarbonato in 1 litro di acqua con l’aggiunta di 1/2 cucchiaio di aceto, produrrà una soluzione ottimale per lavare frutta e verdura in tutta sicurezza. Non occorre risciacquo e potete utilizzare la stessa formula per lavare le tettarelle dei biberon o i ciucci dei bambini.

21) LIEVITO NATURALE

Avete deciso di fare il pane e non avete il lievito? Usate il bicarbonato, come si faceva in antichità.

22) SBIANCANTE DEI DENTI

Una volta al mese (non oltre per evitare l’effetto corrosivo), passate delicatamente la polvere bianca sui denti strofinando e risciacquate. Il bicarbonato si porterà via tracce di fumo, vino e caffè.

23) ALITOSI

Gargarismi con acqua e bicarbonato rinfrescano l’alito.

24) SHAMPOO

Aggiungete un cucchiaino di bicarbonato nella dose di shampoo che usate per lavarvi i capelli e vi ritroverete una chioma più morbida e pulita più a lungo. Da evitare se avete capelli molto secchi.

25) SCRUB FAI DA TE

L’azione meccanica dello strofinamento dei cristalli della polvere bianca rimuove le impurità e dona colorito luminoso alla pelle.

26) LEGUMI

Se dovete cuocere dei legumi secchi, lasciateli una notte in ammollo in una pentola d’acqua dove avrete aggiunto 25 g di bicarbonato. La cottura sarà più breve e avrete meno disagi di gonfiore intestinale.

27) SMACCHIATORE

Sciolto sulla macchia in acqua calda, rimuove dalle vostre tovaglie ogni traccia di unto e di grasso. Cosparso sul tappeto e rimosso con l’aspirapolvere, catturerà sporco e cattivi odori, ravvivando i colori.

28) DETERGENTE

ogni superficie può essere lavata e igienizzata con una soluzione di acqua e bicarbonato (1 litro di acqua – 25 g di bicarbonato).

29) AMMORBIDENTE IN LAVATRICE

Volete un ammorbidente ecologico? usate il bicarbonato: 1 cucchiaino a lavaggio, disinfetta, ammorbidisce e non inquina.

30) INSETTIFUGO

Contro formiche e insetti, spargete un po’ di polvere di bicarbonato lungo gli ingressi esterni della casa o su davanzali e balconi.

► Dal punto di vista chimico il bicarbonato di sodio è un sale di sodio dell’acido carbonico: è quindi ovvio che le sue proprietà antiacide sono uno dei motivi principali per cui il bicarbonato è presente in tutte le case. Questo ingrediente naturale aiuta infatti a neutralizzare gli acidi gastrici e a prevenire il fastidioso reflusso acido.

►►►►► ISTRUZIONI PER L'USO ◄◄◄◄◄

come assumere l’acqua con il bicarbonato?
Vi ho già spiegato come il consumo eccessivo di bicarbonato possa produrre effetti negativi sulla vostra salute.
Per questo è bene sapere come assumerlo senza rischi seguendo questi piccoli consigli.
Quantitativi ideali per il benessere del corpo:
3 grammi di bicarbonato (ovvero ½ cucchiaino da caffè),
200 ml di acqua (1 bicchiere).
Bevete la soluzione dopo ogni pasto principale

► QUANTITATIVI IDEALI PER CURARE IL RAFFREDDORE E L'INFLUENZA.

½ cucchiaino di bicarbonato, 1 bicchiere d’acqua.
Trattamento?
Giorno 1: assumete per 5 volte al giorno, ogni tre ore.
Giorno 2: stessa dose, presa 3 volte lungo la giornata.
Giorno 3: stessa dose bevuta una volta dopo pranzo e una dopo cena.
Questo trattamento è perfetto per combattere i microrganismi che causano raffreddore, influenza e allergia.
Forse il gusto non sarà dei migliori, ma fa davvero bene.
Cominciate a introdurlo con regolarità nella dieta sentirete i primi cambiamenti positivi già nel giro di pochi giorni.

► ALCUNE COSE CHE E' IMPORTANTE RICORDARE.

Ricordiamo che bere bicarbonato di sodio può essere in alcuni casi sconsigliato. Ecco alcune cose che bisognerebbe sempre tenere presente:

1) Il bicarbonato di sodio ha un alto contenuto di sodio: non è sicuro in dosi elevate e non deve essere assunto per lunghi periodi di tempo.

2) Chi soffre di pressione alta non dovrebbe usare questo ingrediente, o quantomeno dovrebbe farlo sotto la supervisione di uno specialista.

3) Non va assunto durante gravidanza e allattamento.

4) Possibili effetti indesiderati dell’assunzione di bicarbonato diluito in acqua includono crampi allo stomaco e aumento della sete.

5) Sospendete l’assunzione e rivolgetevi a un medico in caso di gonfiore ai piedi, debolezza, respirazione lenta, o nausea.

6) Evitate di bere acqua e bicarbonato di sodio, se state seguendo una dieta povera di sodio per necessità di salute.

7) Prestate attenzione all’interazione con i farmaci che prendete.

8) Non datelo ai bambini.

Oltre a questi consigli generali, ovviamente, prestate attenzione a eventuali controindicazioni legate al vostro personale stato di salute.

 Fonte

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;

04/01/18

Prevalenza stimata dei bambini con disabilità dello sviluppo diagnosticato negli Stati Uniti, 2014-2016. In Italia mente spudoratamente anche il sito dell'Ansa!

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

aumento-di-autismo-in-america-dati-cdc
In risposta a un articolo falso scritto sul sito di ansa.it da un  ghost writer (scrittore invisibile) foraggiato dalla mafia medica.
Traduzione a cura di:  Vivere in modo naturale
Brief di dati NCHS n. 291, novembre 2017
Versione PDF (611 KB)
Benjamin Zablotsky, Ph.D., Lindsey I. Black, MPH e Stephen J. Blumberg, Ph.D.

Risultati chiave

Dati dal National National Interview Survey
  • Durante il periodo 2014-2016, la prevalenza di bambini di età compresa tra 3 e 17 anni che avevano mai avuto una disabilità dello sviluppo è aumentata dal 5,76% al 6,99%.
  • Durante questo stesso periodo, la prevalenza del disturbo dello spettro autistico diagnosticato e della disabilità intellettiva non è cambiata significativamente.
  • La prevalenza del disturbo dello spettro autistico, della disabilità intellettiva, di altri ritardi nello sviluppo e di qualsiasi disabilità dello sviluppo era più alta tra i ragazzi rispetto alle ragazze.
  • La prevalenza di qualsiasi disabilità dello sviluppo era più bassa tra i bambini ispanici rispetto ai bambini di tutti gli altri gruppi etnici e di razza.
Le disabilità dello sviluppo sono un insieme di disturbi eterogenei caratterizzati da difficoltà in uno o più domini, incluso ma non limitato a apprendimento, comportamento e cura di sé. 
Questo rapporto fornisce le ultime stime di prevalenza per il disturbo dello spettro autistico diagnosticato, la disabilità intellettiva e altri ritardi di sviluppo tra i bambini di età compresa tra 3-17 anni dal National Health Interview Survey (NHIS) 2014-2016 
Le stime vengono anche presentate per qualsiasi disabilità dello sviluppo, definita come se avesse avuto una o più di queste tre diagnosi. Le stime di prevalenza si basano sul rapporto dei genitori o dei tutori per aver mai ricevuto una diagnosi di ciascuna disabilità dello sviluppo da un medico o da un altro operatore sanitario.

Parole chiave : disturbo dello spettro autistico, National Health Interview Survey

La prevalenza di bambini con diagnosi di disabilità dello sviluppo è aumentata dal 2014 al 2016.


  • Durante il periodo 2014-2016, la prevalenza di bambini mai diagnosticati con qualsiasi disabilità dello sviluppo è aumentata in modo significativo, dal 5,76% nel 2014 al 6,99% nel 2016 ( Figura 1 ).
  • La prevalenza di bambini mai diagnosticati con un ritardo dello sviluppo diverso dal disturbo dello spettro autistico o dalla disabilità intellettiva è aumentata, passando dal 3,57% nel 2014 al 4,55% nel 2016.
  • Non è stato rilevato un cambiamento statisticamente significativo nella prevalenza di bambini mai diagnosticati con disturbo dello spettro autistico dal 2014 al 2016.
  • La prevalenza di bambini mai diagnosticati con disabilità intellettiva non è cambiata significativamente dal 2014 al 2016.


Figura 1. Prevalenza dei bambini di età compresa tra 3-17 anni mai diagnosticati con disabilità dello sviluppo selezionate, per anno: Stati Uniti, 2014-2016
La Figura 1 è un grafico a barre che mostra la percentuale di bambini di età compresa tra 3 e 17 anni che sono stati mai diagnosticati con disturbo dello spettro autistico, disabilità intellettiva, ritardo dello sviluppo e disabilità dello sviluppo nel 2014, 2015 e 2016.

1 L'aumento lineare dal 2014 al 2016 è statisticamente significativo ( p <0,05). 

NOTE: la disabilità dello sviluppo include il disturbo dello spettro autistico, la disabilità intellettiva e qualsiasi altro ritardo nello sviluppo. Accedi alla tabella dati per la Figura 1

SOURCE: NCHS, National National Interview Survey, 2014-2016.


Una percentuale più alta di ragazzi è stata diagnosticata con disturbo dello spettro autistico rispetto alle ragazze.

  • Durante il periodo 2014-2016, la prevalenza di bambini con diagnosi di disturbo dello spettro autistico era più alta tra i maschi (3,63%) rispetto alle ragazze (1,25%) ( Figura 2 ).
  • I bambini bianchi non ispanici (2,76%) avevano più probabilità di essere diagnosticati con disturbo dello spettro autistico rispetto ai bambini ispanici (1,82%).
  • I bambini di età compresa tra 8 e 12 anni (2,88%) avevano più probabilità di essere diagnosticati con disturbo dello spettro autistico rispetto ai bambini di età compresa tra 3-7 anni (2,23%).
  • La differenza nella prevalenza dei bambini con diagnosi di disturbo dello spettro autistico tra l'età di 8-12 anni (2,88%) e 13-17 anni (2,30%) non era statisticamente significativa ( p = 0,06).

Figura 2. Prevalenza di bambini di età compresa tra 3-17 anni con diagnosi di disturbo dello spettro autistico, per sesso, età, etnia e razza: Stati Uniti, 2014-2016
 La Figura 2 è un grafico a barre che mostra la percentuale di bambini di età compresa tra 3 e 17 anni che sono stati mai diagnosticati con disturbo dello spettro autistico tra il 2014-2016, per sesso, età, razza ed etnia.


 1 Significativamente differente dalle ragazze ( p <0.05). 
2 Significativamente diverso da bambini di età compresa tra 3-7 anni ( p <0,05). 
3 Significativamente diverso dai bambini ispanici ( p <0,05). 



SOURCE: NCHS, National National Interview Survey, 2014-2016.


La prevalenza della disabilità intellettiva diagnosticata era più alta tra i ragazzi rispetto alle ragazze.

  • Durante il periodo 2014-2016, la prevalenza di bambini con diagnosi di disabilità intellettiva è stata dell'1,48% tra i ragazzi e dello 0,90% tra le ragazze ( Figura 3 ).
  • La prevalenza della disabilità intellettiva era più bassa tra i bambini più piccoli rispetto ai bambini più grandi: 0,73% tra i bambini di età compresa tra 3-7 anni, 1,45% tra i bambini di età compresa tra 8-12 anni e 1,40% tra i bambini di età compresa tra 13-17 anni.
  • La prevalenza di bambini con diagnosi di disabilità intellettiva non differiva significativamente dalla razza e dall'appartenenza etnica ispanica.
  • La differenza nella prevalenza della disabilità intellettiva tra bambini neri non ispanici (1,53%) e altri bambini non ispanici (0,86%) non era statisticamente significativa ( p = 0,21).

Figura 3. Prevalenza dei bambini di età compresa tra 3-17 anni con diagnosi di disabilità intellettiva, sesso, età, etnia e razza: Stati Uniti, 2014-2016
 La Figura 3 è un grafico a barre che mostra la percentuale di bambini di età compresa tra 3 e 17 anni che sono stati mai diagnosticati con disabilità intellettiva tra il 2014-2016, per sesso, età, razza ed etnia.

1 Significativamente differente dalle ragazze ( p <0.05). 

2 Significativamente diverso da bambini di età compresa tra 3-7 anni ( p <0,05). 


SOURCE: NCHS, National National Interview Survey, 2014-2016.

La prevalenza di bambini mai diagnosticati con ritardo dello sviluppo diverso dal disturbo dello spettro autistico o dalla disabilità intellettiva era più bassa tra i bambini più grandi.

  • La prevalenza di altri ritardi dello sviluppo era più alta tra i maschi (4,77%) rispetto alle ragazze (2,98%) ( Figura 4 ).
  • Durante il periodo 2014-2016, i bambini di età compresa tra 3-7 (4,37%) e 8-12 (4,24%) avevano una maggiore prevalenza di altri ritardi dello sviluppo rispetto ai bambini di età compresa tra 13 e 17 anni (3,08%).
  • I bambini bianchi non ispanici (4,43%) avevano una maggiore prevalenza di altri ritardi dello sviluppo rispetto ai bambini ispanici (2,98%).

Figura 4. Prevalenza dei bambini di età compresa tra 3-17 anni mai diagnosticati con un altro ritardo dello sviluppo, per sesso, età, razza ed etnia: Stati Uniti, 2014-2016
 La Figura 4 è un grafico a barre che mostra la percentuale di bambini di età compresa tra 3 e 17 anni a cui è stato mai diagnosticato un altro ritardo nello sviluppo tra il 2014-2016, per sesso, età, razza ed etnia.
1 Significativamente differente dalle ragazze ( p <0.05). 

2 Significativamente diverso da bambini di età compresa tra 13 e 17 anni ( p <0,05). 

3 Significativamente diverso dai bambini ispanici ( p <0,05). 

SOURCE: NCHS, National National Interview Survey, 2014-2016.


La prevalenza delle disabilità dello sviluppo era più bassa tra i bambini ispanici.

  • La prevalenza di disabilità dello sviluppo era più alta tra i maschi (8,15%) rispetto alle ragazze (4,29%) ( Figura 5 ).
  • I bambini di età compresa tra 13 e 17 anni (5,76%) avevano meno probabilità di avere una disabilità dello sviluppo rispetto ai bambini di 8-12 anni (6,87%).
  • Durante il periodo 2014-2016, i bambini ispanici (4,69%) avevano meno probabilità di avere alcuna disabilità dello sviluppo rispetto ai bambini bianchi non ispanici (7,04%), bambini neri non ispanici (6,20%) e altri bambini non ispanici (6,16%).

Figura 5. Prevalenza di bambini di età compresa tra 3 e 17 anni con diagnosi di qualsiasi disabilità dello sviluppo, sesso, età, etnia e razza: Stati Uniti, 2014-2016
 La Figura 5 è un grafico a barre che mostra la percentuale di bambini di età compresa tra 3 e 17 anni a cui è stata mai diagnosticata una disabilità dello sviluppo tra il 2014-2016, per sesso, età, razza ed etnia.

1 Significativamente differente dalle ragazze ( p <0.05). 

2 Significativamente diverso da bambini di età compresa tra 8-12 anni ( p <0,05). 

3 Significativamente diverso dai bambini ispanici ( p <0,05). 
NOTA: 
SOURCE: NCHS, National National Interview Survey, 2014-2016.

Sommario

Nel periodo 2014-2016, è stato registrato un aumento significativo della prevalenza di bambini a cui sia stata mai diagnosticata alcuna disabilità dello sviluppo. Questo aumento è stato in gran parte il risultato di un aumento della prevalenza di bambini con diagnosi di ritardo dello sviluppo diverso dal disturbo dello spettro autistico o dalla disabilità intellettiva. Non c'è stato un cambiamento significativo nella prevalenza del disturbo dello spettro autistico diagnosticato o della disabilità intellettiva nello stesso periodo di tempo.
La prevalenza delle disabilità dello sviluppo descritte in questo rapporto è inferiore rispetto ai risultati descritti nelle precedenti relazioni che utilizzano i dati NHIS ( 1 ). Questo rapporto utilizza una definizione più restrittiva per una disabilità dello sviluppo che non include condizioni quali disturbo da deficit di attenzione / iperattività o difficoltà di apprendimento, che possono spiegare differenze nelle stime. Una definizione simile è stata utilizzata in un rapporto nazionale sulle statistiche sanitarie del 2015 ( 2 ).
Per ogni condizione esaminata, la prevalenza era significativamente più alta tra i ragazzi rispetto alle ragazze, una scoperta comune tra i bambini con diagnosi di disabilità dello sviluppo ( 1 , 3 ). La prevalenza di qualsiasi diagnosi di disabilità dello sviluppo era più bassa tra i bambini ispanici rispetto a tutti gli altri gruppi etnici e di razza; le disparità razziali ed etniche nella prevalenza delle disabilità dello sviluppo sono risultati comunemente riportati nella letteratura scientifica ( 1 , 4 ). La prevalenza tra i gruppi di età varia a seconda delle condizioni, il che può riflettere i recenti miglioramenti nella consapevolezza e lo screening per il ritardo dello sviluppo, con il risultato che le coorti più giovani hanno una prevalenza più alta diagnosticata ( 4). Tuttavia, per alcuni bambini con disabilità meno gravi, le disabilità dello sviluppo, come il disturbo dello spettro autistico e la disabilità intellettiva, possono non essere diagnosticate fino a quando il bambino non entra a scuola e viene osservato da insegnanti addestrati ( 5 ).

definizioni

Disabilità intellettiva diagnosticata : in base a una risposta positiva alla domanda del sondaggio, "Un medico o un operatore sanitario ha mai detto che [bambino campione] ha una disabilità intellettiva, nota anche come ritardo mentale?"
Disturbo dello spettro autistico diagnosticato : basato su una risposta positiva alla domanda del sondaggio, "Un medico o un operatore sanitario le ha mai detto che [bambino campione] aveva Autismo, disturbo di Asperger, disturbo pervasivo dello sviluppo o disturbo dello spettro autistico?"
Diagnosi di altri ritardi dello sviluppo : in base a una risposta positiva alla domanda del sondaggio, "Un medico o un operatore sanitario ha mai detto che [bambino campione] ha avuto altri ritardi di sviluppo?"
Disabilità dello sviluppo diagnosticato : una misura composita di bambini con una diagnosi di disturbo dello spettro autistico, disabilità intellettiva o qualsiasi altro ritardo dello sviluppo.
Razza ed etnia : basata su due domande separate che determinano l'origine e la razza ispanica o latina. Persone di origine ispanica o latina possono essere di qualsiasi razza.

Fonte dei dati e metodi

I dati del NHIS 2014-2016 sono stati utilizzati per questa analisi. Il NHIS è un'indagine rappresentativa a livello nazionale della popolazione civile statunitense non istituzionalizzata. È condotto continuamente durante tutto l'anno dal National Center for Health Statistics (NCHS). NHIS è un'intervista di persona condotta a casa del convenuto. In alcuni casi, il follow-up per completare l'intervista viene condotto telefonicamente. Il sondaggio consiste di (a) la componente nucleo familiare, che raccoglie informazioni su tutti i membri della famiglia; (b) la componente Sample Adult, che raccoglie informazioni aggiuntive da un adulto selezionato casualmente per famiglia; e (c) la componente Sample Child, che raccoglie informazioni aggiuntive su un bambino selezionato casualmente per famiglia. Il componente figlio di esempio è completato da un rispondente di famiglia, di solito il genitore (circa il 91% di tutti i casi). I dati per questa analisi provengono dai componenti Sample Child e Family Core di NHIS. Per ulteriori informazioni su NHIS, visitahttps://www.cdc.gov/nchs/nhis.htm .
NHIS è progettato per fornire un campione rappresentativo a livello nazionale e queste analisi hanno utilizzato i pesi per produrre stime nazionali. Il disegno di esempio è descritto in maggior dettaglio altrove ( 6 ). Le stime dei punti e gli scostamenti corrispondenti per questa analisi sono stati calcolati utilizzando il software SUDAAN ( 7 ) per tenere conto della complessa progettazione del campione di NHIS. Le tendenze lineari e quadratiche nel tempo e le differenze tra le percentuali sono state valutate utilizzando test di significatività bilaterali a livello 0,05.

Riguardo agli Autori

Benjamin Zablotsky, Lindsey I. Black e Stephen J. Blumberg sono al National Center for Health Statistics, Division of Health Interview Statistics.

Riferimenti

  1. Boyle CA, Boulet S, Schieve LA, Cohen RA, Blumberg SJ, Yeargin-Allsopp M, et al. Tendenze nella prevalenza delle disabilità dello sviluppo nei bambini statunitensi, 1997-2008. Pediatrics 127 (6): 1034-42. 2011.
  2. Zablotsky B, Black LI, Maenner MJ, Schieve LA, Blumberg SJ. Prevalenza stimata di autismo e altre disabilità dello sviluppo in seguito a modifiche al questionario dell'Indagine sulla salute nazionale del 2014. Rapporti statistici nazionali sulla salute; no 87. Hyattsville, MD: National Center for Health Statistics. 2015.
  3. Maenner MJ, Blumberg SJ, Kogan MD, Christensen D, Yeargin-Allsopp M, Schieve LA. Prevalenza della paralisi cerebrale e della disabilità intellettiva tra i bambini identificati in due indagini nazionali statunitensi, 2011-2013. Ann Epidemiol 26 (3): 222-6. Il 2016.
  4. Christensen DL, Baio J, Van Naarden Braun K, Bilder D, Charles J, Constantino JN, et al. Prevalenza e caratteristiche del disturbo dello spettro autistico tra i bambini di 8 anni-Autism and Developmental Disabilities Monitoring Network, 11 siti, Stati Uniti, 2012. MMWR Morb Mortal Wkly Rep 65 (3): 1-23. Il 2016.
  5. Johnson CP, Myers SM. Identificazione e valutazione dei bambini con disturbi dello spettro autistico. Pediatrics 120 (5): 1183-215. Del 2007.
  6. Parsons VL, Moriarity C, Jonas K, Moore TF, Davis KE, Tompkins L. Progettazione e stima per la National Health Interview Survey, 2006-2015. Centro nazionale per le statistiche sanitarie. Vital Health Stat 2 (165). Il 2014.
  7. RTI International. SUDAAN (versione 11.0.0) [software per computer]. 2012.

Citazione suggerita

Zablotsky B, Black LI, Blumberg SJ. Prevalenza stimata di bambini con disabilità dello sviluppo diagnosticato negli Stati Uniti, 2014-2016. NCHS Data Brief, n. 291. Hyattsville, MD: National Center for Health Statistics. 2017.

Informazioni sul copyright

Tutto il materiale che appare in questo rapporto è di pubblico dominio e può essere riprodotto o copiato senza permesso; la citazione di fonte, tuttavia, è apprezzata.

Centro nazionale per le statistiche sanitarie

Charles J. Rothwell, MS, MBA, direttore

Jennifer H. Madans, Ph.D., direttore associato per la scienza

Division of Health Interview Statistics
Stephen J. Blumberg, Ph.D., direttore ad interim

Stephen J. Blumberg, Ph.D., direttore associato per la scienza







Ultima revisione: il 29 novembre 2017
Ultimo aggiornamento della pagina: 29 novembre 2017
Fonte di contenuto: 
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;

I consigli degli esperti per sconfiggere raffreddori e influenza includono rimedi naturali che sono più sicuri e più efficaci di qualsiasi vaccino

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Consigli da parte di esperti per sconfiggere influenza e raffreddore con rimedi naturali, molto  più sicuri ed efficaci di qualsiasi vaccino.

Traduzione a cura di: 
Vivere in modo naturale
Tratto da www.naturalnews.com

Mentre la Gran Bretagna si occupa degli effetti dell '"influenza australiana", sono stati chiesti a molti esperti medici i loro migliori consigli per affrontare il raffreddore e l'influenza e persino come evitarli, in primo luogo. 

Mentre alcuni medici spesso suggeriscono rapidamente che i loro pazienti ottengano vaccini antinfluenzali e assumano farmaci per ciò che li affligge, è interessante notare che molti di loro si rivolgono a rimedi naturali quando si tratta della propria salute.

La nutrizionista Sarah Flower, ad esempio, raccomanda un probiotico giornaliero per dare al tuo sistema immunitario un ulteriore impulso e migliorare la salute dell'intestino. 
Inoltre sollecita le persone a prendere la Vitamina D ogni giorno, non solo in inverno, ma durante tutto l'anno, se non trascorrono molto tempo all'esterno. 

A completare la sua lista devo-avere è un olio di pesce di alta qualità come l'olio di krill.
Quando si tratta di raffreddori, suggerisce di aumentare l'assunzione di zinco attraverso alimenti come spinaci, semi di zucca e cacao. 
Suggerisce anche un integratore di zinco di alta qualità per problemi di orecchio, naso e gola.

Amy Morris, nutrizionista naturopata, segue il consiglio dello zinco, definendolo il "go-to" ogni volta che inizia a notare i primi sintomi di un raffreddore. 
Ha citato uno studio pubblicato nella Cochrane Library che illustra come gli integratori di zinco possono ridurre la gravità e durata del raffreddore comune in individui sani se assunto entro le prime 24 ore dall'inizio dei sintomi.

Per evitare di ammalarsi, Morris sostiene di mangiare l'aglio crudo per le sue proprietà antivirali, antimicotiche e antibatteriche. 
Ha detto che mangiare uno spicchio di aglio biologico e lavarlo giù con un bicchiere di acqua purificata ogni giorno per una settimana aiuta il suo corpo a combattere la malattia. 
Fa anche in modo di mantenere basso il suo cibo spazzatura e l'assunzione di zucchero per una salute immunitaria ottimale, e come Flower, lancia anche alcuni probiotici nel mix.

I cibi giusti possono fare molto più di qualsiasi cosa in farmacia



Il Dott. Deyo Famuboni del GP dice che prende regolarmente la vitamina D, la vitamina C ed i probiotici ed enfatizza l'importanza di lavarsi le vostre mani per impedire la diffusione dei virus. 
Dice che una dieta sana con un assortimento di prodotti colorati e buone fonti proteiche aiuta a mantenere il corpo in lotta, e ama anche i cibi fermentati. 
Ha identificato specificamente la curcuma e la clorella come alimenti che aiutano a sostenere la funzione immunitaria.

Il dermatologo Dr. Daniel Glass giurato di Vitamina C. Mentre cerca di ottenere dalla sua dieta attraverso frutta e verdura tutto l'anno, aggiunge un supplemento al mix in inverno per aiutare a prevenire eventuali raffreddori e altre infezioni.
Quando un raffreddore colpisce, evita i trattamenti da banco a favore dei rimedi naturali. 
Uno dei suoi modi preferiti per affrontare un raffreddore è sudare in una sauna. 
È anche un grande fan del brodo di pollo. 
Le carote nella zuppa forniscono beta-carotene, mentre il sedano ti dà vitamina C, entrambi noti per la loro capacità di combattere le infezioni e sostenere il sistema immunitario. 
Inoltre, le cipolle nella zuppa hanno antiossidanti che frenano l'infiammazione e hanno un effetto antistaminico.

Il medico del pronto soccorso Dr. Julian Nesbitt, come molti altri medici intervistati, è appassionato di mangiare frutta, preferendo il suo sotto forma di frullato. 
Egli sostiene anche l'esercizio per la mente e il corpo, con l'allenamento con i pesi e l'allenamento ad intervalli ad alta intensità che sono opzioni particolarmente buone. 
Raccomanda anche di ottenere molta luce e di integrare la vitamina D se necessario. 
Inoltre, dice che dormire è essenziale.

Queste raccomandazioni dei medici sono semplici ed efficaci, e il loro consiglio mostra come Madre Natura ci dia tutto ciò di cui abbiamo bisogno per stare bene. 

Dimentica il vaccino antinfluenzale e tutti i suoi pericolosi effetti collaterali: tutto quello che devi fare è assicurarti di mangiare tutti i cibi giusti e quelli sbagliati mentre dormi e fai esercizio fisico. 
Leggi Influenza.news per più copertura dell'influenza.
Le fonti includono:

vai al sito macrolibrarsi

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;

Google+ Followers