Scelti per voi

Visualizzazione post con etichetta Sbufale.net. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sbufale.net. Mostra tutti i post

mercoledì 24 febbraio 2016

BUFALE UN TANTO AL CHILO. CHIESTO OSCURAMENTO SITO [Articolo un po datato,ma che rende l'idea dei personaggi con cui abbiamo a che fare]

BUFALE UN TANTO AL CHILO. CHIESTO OSCURAMENTO SITO

Lorenzo Croce
Sono stati iscritti nel registro degli indagati della procura della repubblica di Bologna che passerà nei prossimi giorni la documentazione alla procura di Rimini i due responsabili del sito bufale un tanto al chilo, gli stessi sono indagati per i reati di calunnia, diffamazione mezzo stampa e falso ideologico dopo la denuncia fatta nei loro confronti dal presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce che domani consegnerà alla polizia postale la richiesta di oscuramento parziale del sito. Fonte: http://aidaa-animaliambiente.blogspot.it/2015/02/bufale-un-tanto-al-chilo-chiesto.html  

Butac - Bufale un tanto al chilo. Il mercenario Bolognese Michelangelo Coltelli sporca il web di falsità DENUNCIATO!

Gioielliere di Bologna. Evidentemente il troppo oro che ha visto gli ha dato alla testa!

Gli zimbelli del web, BUTAC.IT hanno ormai raggiunto la fine del barile. Indagini in corso dalle procure di Bologna e Firenze stanno esaminando quando sia il danno economico che gli autori, uno identificato come Michelangelo Coltelli (Coltelli), hanno causato a diverse aziende – al solo scopo di fare soldi con la diffamazione.
Siamo felici che BUTAC.IT presto chiuderà i battenti e con lui anche chi ha scritto per il sito. Il soprannominato COLTELLI ha una gioielleria a Bologna e credo che avrà come pagare i danni che il comitato di risarcimento e querelante gli sta’ chiedendo.
Sono stati anni in cui internet è stata poco regolamentata. Anni in cui elementi meschini come quelli di BUTAC hanno lucrato sopra aziende, persone, fatti e un pubblico di credenti ignari. Ora è il momento di pagare per quanto grosse le hanno sparate. Cosa? Le loro Bufale ovviamente.
Chissà se Michelangelo Coltelli scriverà un libro sulle bufale da qualche cella di qualche carcere, oppure, sotto un ponte e ormai al bighellonaggio, vorrà raccontare la sua BUFALA-VITA con qualche gioiello ancora addosso.
Che dire? Gente inutile e meschina e forse prezzolata che ha solo causato confusione, danno economico e un grosso, grosso prezzo da pagare per loro stessi,
Non è una BUFALA, amici di BUTAC.IT, è solo quanto vi meritate.  http://piemonte.puscii.nl/articolo/23791/creatori-di-bufale-butac-it-michelangelo-coltelli Ricopiato da http://cicapstop.blogspot.it/2016/01/butac-bufale-un-tanto-al-chilo-il_48.html

Meningitec: qualche chilo di bufale.

[Scritto da Stefano Montanari]   Tra divertimento e preoccupazione, per puro caso leggo un articolo intitolato Il Ritiro del Meningitec pubblicato in un blog chiamato Bufale Un Tanto Al Chilo (http://www.butac.it/ritiro-meningitec/).
Io non ho idea di chi sia l’autore di quel testo, ma ci trovo un piccolo concentrato di ciò che rende Internet uno strumento pericoloso quando è usato senza il dovuto spirito critico. L’autore, evidentemente un tale tanto intriso di grottesca presunzione quanto privo di qualunque conoscenza scientifica oltre che di qualunque esperienza sul tema che tratta, sparacchia sciocchezze che sarebbero semplicemente ridicole se non fossero pericolose. Per rendersi conto della statura culturale del personaggio basta soffermarsi un attimo sulle disquisizioni a proposito dei corpi estranei. Secondo questo “luminare”, un corpo estraneo non è tale se non misura almeno qualche centimetro. Da dove costui desuma la nozione resta avvolto nel mistero, ma non c’è nulla di più ospitale di Internet e affermazioni deliranti come questa acquisiscono dignità di verità rivelata. In fondo – afferma il personaggio – quello che si trova nei vaccini è robetta piccina e, dunque, che male volete che faccia? Venticinque anni di ricerca spazzati via al tavolino del bar.
Naturalmente non pretendo che questo signore vada a leggersi un po’ della letteratura scientifica dell’ultimo decennio, se non altro perché temo che non ne capirebbe una parola. Né, a maggior ragione, arriverei mai a pretendere che analizzi tanto i vaccini quanto i reperti bioptici, autoptici e chirurgici di persone ammalate. Giusto per informazione, io di vaccini ne ho analizzati 28, Meningitec compreso per incarico di una procura della Repubblica, e di reperti patologici oltre 2.000.
Sono assolutamente sicuro che nessuno abbia pagato il tale per scrivere ciò che ha scritto. Nessuno, infatti, si varrebbe di stravaganze del genere buone solo a squalificare e a coprire di ridicolo chi potrebbe avere interesse a spingere l’uso dei vaccini. Né perdo tempo a criticare le tante sciocchezze che costui distribuisce ad un pubblico presumibilmente della sua statura intellettuale e culturale, limitandomi solo a consigliare chiunque di fare molta attenzione prima di prendere per oro colato tutto ciò che arriva sullo schermo del computer. A volte le bufale vengono consegnate a chili. Fonte: http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2735-meningitec-qualche-chilo-di-bufale.html
loading...

Scelti per voi

Google+ Followers